Il tiranno peloso – di S.A.R. Re Gigio I

Cyber sudditi! Era mia ferma convinzione non scrivere più nulla sulla mia condizione di monarca incarcerato. Tuttavia, accadimenti importanti mi spingono a prendere carta, penna e calamaio.

Da sette mesi sono ormai signore e padrone dei miei appartamenti e di quelli della servitù, nei quali mi reco di tanto in tanto per i miei studi di etologia umana. Ho deciso di approfondire le dinamiche del comportamento dei bipedi, trovarne i punti deboli e volgerli a mio favore, al fine di migliorare la mia permanenza qui. Sto leggendo due trattati piuttosto interessanti, anche se nulla come l’osservazione diretta fornisce più informazioni e dettagli sull’intricato ethos umano. Eccoli:

copertina_1  copertina_2

Questi due servitori che mi sono stati assegnati si comportano in modo strano. Ad esempio la sera, davanti alla tv, discutono a lungo sul film da vedere – lui ama molto quelle pellicole in cui c’è tanto rumore, spari, inseguimenti con le auto, incidenti; lei invece le mattonate mortifere sulla condizione della donna bambarà nel periodo pre-islamico – ma poi quasi sempre va a finire che, indipendentemente dalla scelta, si addormentano come ghiri sul divano. Deve essere un’antica usanza umana.

Poi loro, diversamente da noi felini, che abbiamo una cura maniacale per il nostro mantello, quando devono detergersi, entrano in una grande scatola di vetro dentro la quale scende una gran quantità di acqua, che poi devono togliere da loro stessi e anche dalla pareti della scatola. Ma non è più semplice passare la lingua con cura e attenzione là dove serve, invece di infradiciarsi tutti? Sono ancora molto primitivi, in fatto di igiene personale.

Devo dire che costoro comunque soddisfano le mie esigenze in maniera sufficiente: niente a che vedere con i livelli di raffinatezza ai quali ero uso, ma mi trovo in carcere e pertanto questo mi tocca. Per dare un segno di riconoscenza, ho concesso loro un titolo onorifico: lei è Gran Dama del Real Croccantino e lui Gran Cavaliere dell’Ordine dei Raccoglitori Stercorari. L’investitura è avvenuta quest’estate alla presenza di una piccola delegazione di dignitarie (dalla contea di NewPort, dal marchesato di Crecchio, dal granducato di Castellammare Adriatico, persino dalle lontane Indie Orientali) che avevo appositamente convocato.

Qualche tempo fa, per circa venti giorni, la femme e il maggiordomo sono spariti e sono apparse due dame di compagnia nuove, la contessa di Fire Mansion Lady Cigly e la duchessa del Brabant flamand Madame Ciarfix. Certo si vede quando c’è del sangue blu nelle vene di chi ti accudisce: sempre impeccabili nel seguire il protocollo regale, deferenti il giusto, discrete e di buona conversazione in inglese e francese. Ah, come mi mancano quei bei pomeriggi acciambellato nel salottino del tè con i diplomatici di ogni nazione! Un assaggio di quei tempi lontani c’è stato di recente, quando ho convocato in udienza privata i miei salvatori, gli ambasciatori del CST (Centro di Stallo Temporaneo) per avere notizie fresche dal Gotha Internazionale. Ho notato con grande piacere che i diplomatici godono di ottima salute e sono abili conversatori. In ogni caso le udienze si susseguono con un discreto ritmo, gli ultimi in ordine di tempo sono stati il duca di Sulmona e la baronessa di Alanno, che mi hanno omaggiato della loro gradita e raffinata presenza.

Sento che la femme de chambre e il maggiordomo mi chiamano “tiranno peloso” e non riesco a capirne il motivo: in fondo cosa chiedo che non mi spetti di diritto? È un sopruso cancellare tutti i permessi di libera uscita della servitù per allestire il terrazzo regale e far lavorare il maggiordomo dalle sei della mattina alle dieci di sera? È forse troppo pretendere che la cassetta venga pulita subito dopo averla usata? Spetta a me fare attenzione non spargere i granelli della lettiera per un raggio di dieci metri, altrimenti che ci sta a fare il maggiordomo? Avrò ben diritto a dormire sul divano del camerino di lettura, in modo da occupare quanto più spazio possibile? Ad un re non è forse concesso un usciere che apre e chiude la portafinestra del terrazzo almeno dieci volte ogni mezz’ora? Giudicate eccessivo attirare l’attenzione, con insistenti miagolii, per avere la mia sessione di esercizio fisico alle sei della mattina e a mezzanotte? Mah, se questo è chiedere troppo…

Sono bello, lo so © Giuseppe Marone

Sono irresistibile, lo so © Giuseppe Marone

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Alla corte di Re Gigio. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Il tiranno peloso – di S.A.R. Re Gigio I

  1. Johnc996 ha detto:

    I really like your writing style, great info, thank you for putting up dggdkefeedbe

    Mi piace

  2. cotix ha detto:

    Ciao Lonza, hai tutta la mia invidia per come sei riuscita a controllare il potere distruttivo degli artigli di Re Gigio, la mia gatta Luna mi ha devastato poltrone e pouf; inoltre ha la bella abitudine di rimanere chiusa fuori sul terrazzino e ho rischiato di essere denunciata per maltrattamenti felini! Ma se sta molto meglio di me!!!!!

    Mi piace

    • lonza65 ha detto:

      Carissima Cotix, che piacere…
      Re Gigio è uscito di default così tranquillo, né io né il Maggiordomo abbiamo alcun merito. D’altra parte, la rigida educazione di corte che gli è stata imposta prima che lo incontrassimo lo ha reso così cortese e magnanimo. Noblesse oblige.
      Effettivamente i felini se la passano sempre meglio dei rispettivi servitori…

      Mi piace

  3. verbasequentur ha detto:

    hahahaha geniale, bellissimo! 😀
    e quanta verità, specie in quei 10 metri di raggio di spargimento!

    Mi piace

  4. nadia ha detto:

    State studiando un piano il Royal warrants of appointment?

    Mi piace

  5. Neropillo ha detto:

    ormai è certo: appariremo definitivamente dementi, ma la monarchia ha sempre avuto il suo fascino>>>:)

    Mi piace

    • lonza65 ha detto:

      basta con questa captatio benevolentiae 🙂 Si capisce chiaramente che anche tu ambisci ad un titolo nobiliare: Re Gigio ti concede di scegliere tra Gran Dama della Ciotola d’Oro o Guardiana della Sublime Gattaiola. You choose, my dear!

      Mi piace

Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...