Scherza coi Santi (e lascia stare Fante)

Scherza coi Santi (e lascia stare Fante)

Borsa lettori speciale “Riccardino” di Andrea Camilleri (no spoiler)

mini recensione senza spoiler di "Riccardino" di Andrea Camilleri

Una sfumatura di rosa – Racconto in duplex

due PdV per lo stesso aneddoto

Il Mostro Inviato ad Harlem – Tempi sacri e pagani

una domenica mattina a spasso per Harlem alla ricerca di suggestioni musicali

Dire, fare, baciare, lettera e … basta

Sottopasso della stazione di Bologna, un pomeriggio di fine agosto: solita bolgia di giapponesi rincoglioniti, italiani sfatti dal caldo, tedeschi in sandalo e calzetto bianco di ordinanza e orde di facchini abusivi (non ci facciamo mancare niente, c'è anche l'abusivismo bagaglifero, come se, di abusivi, non fossero sufficienti il posteggiatore e il palazzinaro), comitive di bambini ipercinetici... Continue Reading →

Il sapore della felicità (ovvero: Na onbreta par mì e na spuma pa’ i boce)

Ci sono persone che sono sempre con noi, anche quando fisicamente se ne sono andate. Non pensiamo a loro in continuazione, ma loro ci sono accanto sempre e ogni tanto ci mandano dei promemoria, come a dire, ricordatevi di noi. Stamattina un dettaglio minimo visto per strada mi ha fatto ricordare una persona cui voglio sempre un... Continue Reading →

Le gioie della lettura e i dolori della TdM

Di recente si è svolta la manifestazione #ioleggoperché, un'iniziativa promossa dagli editori volta a stimolare chi legge poco o affatto. Pensando a come coinvolgere un non-lettore a praticare la sana abitudine di leggere libri, la prima cosa che viene in mente è quella di consigliare un libro che ci ha appassionato, divertito, commosso, ci ha... Continue Reading →

Ne uccide più la penna che le pere

L'ignavia, detta anche accidia, è un pessimo vizio. Se abbinato all'avarizia poi, non ne parliamo. Eppure potevo evitare di cadere in questi due vizi capitali, ma niente... l'Ariete quando si intestardisce diventa un essere vivente inutile. E io mi sento proprio così. Allora c'era questo libro che da tempo volevo assolutamente leggere, si intitola "Life"... Continue Reading →

Goiovi goiovi – di A. A.

Di recente ho incontrato una cara amica, ex-collega di lavoro e ancora prima, di università. Chiacchierando del più e del meno, il discorso è arrivato ai ricordi di quel periodo triestino ed è emerso un "nanetto", come lo chiamava Frate Antonino da Scasazza, che, senza dubbio, sarebbe stato incluso nell'antologia della Scuola Interpreti, che ormai è in rete da 15... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: